AA

Politica sociale

Rapporto alternativo concernente la Convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (CDPD)

Lo scorso 29 agosto Inclusion handicap e le sue 25 organizzazioni membro hanno consegnato al comitato ONU competente a Ginevra il Rapporto alternativo concernente la convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità (CDPD) - ratificato dalla Svizzera nel 2014 - dal quale emerge che la CDPD è ancora lontana dall'essere applicata in quanto "molte persone con disabilità non possono condurre una vita autodeterminata". Per tale motivo, durante la conferenza stampa, Pascale Bruderer, Presidente di Inclusion Handicap, e Christian Lohr, Vicepresidente di Pro Infirmis, hanno preannunciato azioni a livello politico. Anche l'ex Consigliera federale Micheline Calmy-Rey si è espressa sul Rapporto alternativo sottolineandone l'importanza. Il rapporto alternativo può essere consultato in francese e tedesco al seguente indirizzo: www.inclusion-handicap.ch 

Fonte: comunicato stampa 29.08.2017 di Inclusion Handicap


Per la prima volta in Svizzera, una querela basata su discriminazione nei confronti di persone con disabilità è stata accolta da un tribunale.

Nei confronti del centro benessere Unterrechstein, che aveva rifiutato l'accesso ad alcuni studenti disabili fisici e mentali, la Cortese di Appenzello Esterno ha emesso una sentenza storica per quanto concerne un caso di discriminazione nei confronti di persone con disabilità. Le organizzazioni di disabili auspicano che questa sentenza agirà come segnale a livello svizzero.

Saperne di più


Voto sulla nuova legge federale concernente la procreazione con assistenza medica: 19 organizzazioni impegnate nel settore sociale vanno avanti al motto “diversità invece di selezione“

Le 19 organizzazioni attive in campo sociale, tra le quali figurano Cerebral ed Insieme, che al motto “diversità invece di selezione“ si erano attivate per dire no alla nuova legge federale concernente la procreazione con assistenza medica, si sono dette rammaricate dell’esito della votazione.

Saperne di più


Convenzione internazionale sui diritti delle persone con disabilità: primo rapporto del Consiglio federale alle Nazioni Unite

In Svizzera, la Convenzione internazionale del 2006 sui diritti delle persone con disabilità (CDPD) è entrata in vigore il 15 maggio 2014. Ogni Stato firmatario è tenuto a presentare periodicamente un rapporto dettagliato sull’applicazione della CDPD al competente organo di vigilanza dell’ONU, il Comitato per i diritti delle persone con disabilità. Il rapporto iniziale deve essere presentato entro due anni dall'entrata in vigore della CDPD, quelli seguenti ogni quattro anni.

In data 29 giugno 2016 il Consiglio federale ha riferito sullo stato di avanzamento dell'attuazione della CDPD. Per Inclusion Handicap, l'associazione mantello delle organizzazioni svizzere di persone disabili, i risultati del rapporto iniziale sono in parte deludenti.

Saperne di più