AA

Progetto Interreg INCLUDI: l’inclusione non ha frontiere

Un progetto Interreg Ticino-Lombardia per sostenere e diffondere una cultura inclusiva nel campo della disabilità e dei disturbi specifici dell’apprendimento

2019 - 2021

www.includi.eu

Raccogliendo l’invito della convenzione ONU sui diritti delle persone con disabilità ratificata, dalla Svizzera nel 2014, nel 2017 atgabbes e il comune di Gallarate, in qualità di capofila svizzero e italiano si sono fatti promotori di un progetto Interreg con l’obiettivo di contribuire a sostenere l’effettiva inclusione sociale e la qualità di vita delle persone con disabilità e dei giovani con disturbi specifici dell’apprendimento.

A seguito della sua approvazione, siamo attualmente impegnati nella fase di realizzazione.

Le basi del progetto:

Coscienti della complessità che richiede un approccio alla prospettiva inclusiva e del ruolo che ognuno di noi dovrebbe occupare all’interno di un processo ampio e articolato, riteniamo utile prevedere degli investimenti sul fronte formativo e culturale, per costruire e condividere pensieri, esperienze e modelli. 
Pensiamo che sia necessario continuare ad interrogarci su quelle che sono le nostre modalità di lavoro, riflettere e sperimentare ipotesi d’azione e strumenti metodologici di progettazione e di valutazione innovativi che possano, di riflesso, avere effetti migliorativi in termini di qualità di vita, autodeterminazione ed inclusione sociale per le persone con disabilità e le loro famiglie.

Obiettivi principali:

  • inclusione delle persone con disabilità tramite migliore e più inclusiva organizzazione dei servizi sociosanitari e socio-educativi, culturali e ricreativi esistenti; 
  • scambio di buone pratiche tra i due territori sul tema di una più efficace inclusione delle persone con disabilità e con DSA (disturbi specifici di apprendimento) in ambito scolastico, sociosanitario ed educativo
  • inclusione scolastica e lavorativa dei dislessici tramite migliore apprendimento delle lingue straniere.


I partner in Ticino: 

  • Atgabbes, (Ente Capofila Svizzero)
  • Pro Infirmis Ticino e Moesano, (partner principale)
  • Sezione della Pedagogia Speciale
  • Sezione delle Scuole Comunali
  • ATIS, Associazione Ticinese degli Istituti Sociali

I partner in Italia:

  • Comune di Gallarate (Ente Capofila Italiano)
  • Anffas Lombardia, Associazione nazionale famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale
  • Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano
  • Azienda Socio Sanitaria Territoriale della Valle Olona

 

Le azioni previste in Ticino: 

Il principale asse di lavoro del progetto INCLUDI è quello della formazione. 

  • A seguire, con la collaborazione della SUPSI formazione continua, verrà proposto percorso formativo sull’approccio inclusivo rivolto ai professionisti del settore. 
  • Anche grazie al sostegno dell’associazione Cerebral nel 2020 organizzeremo un percorso formativo sulla pianificazione personale del futuro PPF. Una metodologia di lavoro che Cerebral sperimenta da tempo con successo e che mette al centro la persona con disabilità, favorendone l’autodeterminazione e la qualità di vita.
  • Un ambito fondamentale, dove il tema dell’inclusione è di grande attualità, è quello della Scuola. 
  • I processi di cambiamento portati avanti a livello ticinese che tendono ad una sempre maggiore inclusione degli allievi con disabilità ed il confronto con le caratteristiche del sistema italiano saranno terreno fertile per degli scambi e la condivisione di esperienze, buone pratiche e riflessioni sui quali si concentreranno i nostri partner scolastici, nel pieno rispetto dei riferimenti storici, istituzionali e culturali specifici. 
  • Il progetto Interreg prevede anche la realizzazione di un video sul tema della scuola inclusiva, strumento di lavoro, di sensibilizzazione e di discussione tra i vari attori (docenti, genitori, autorità) che sarà disponibile a breve.